Vedo a colori è un progetto artistico nato nel 2009, con Giulio Vesprini come Art Director, il quale, da sempre fortemente interessato alla ricerca grafica e architettonica, si è voluto misurare con l’Archigrafia, ovvero il connubio tra forme architettoniche e grafica.

Un progetto di Street Art che, attraverso le sue molteplici forme, una contaminazione gioiosa e colorata, si pone un obiettivo di ​recupero e trasformazione urbana, tramite la realizzazione di murales​.

Uno slancio artistico che insegue il nobile intento di riportare in vita il porto del comune di Civitanova Marche donando agli abitanti e a chi, come pescatori e guardie costiere, nel porto lavora, un rinnovato entusiasmo nei confronti un luogo centrale nel folclore e nella tradizione della città, riconsegnandolo al vivere quotidiano di tutti.

Pennelli e rulli bagnati da tempere vivaci i siti portuali ​recuperando architetture complesse lungo tutta l’area marittima del porto civitanovese​, regalando alle pareti, prima grigie e prive d’identità, una nuova pelle fatta di colore e di luce e trasformandole in autentiche custodi di memoria storica.

Nel complesso della varietà di linguaggi pittorici ​emerge un’unica dedica al mare​, una dedica soffice e calda, un tesoro condiviso in un museo a cielo aperto dove l’arte è di tutti e per tutti, dove l’arte ​trasforma il porto in approdo turistico e di cultura, riportandolo in vita come uno dei porti più colorati d’Italia​.

Guarda lo Spot Documentario ​Vedo a colori, street art al porto”, regia Caterina Marchetti